MASTER UNIVERSITARI


Human Resources Management & Organizational Learning – HUREMOL

HOME
BANDO
REGOLAMENTO
PIANO DI STUDI
SYLLABUS

Human Resources Management & Organizational Learning – HUREMOL

Il Master HUREMOL è un percorso formativo professionalizzante i cui elementi distintivi sono:

  • Allineamento con le nuove esigenze delle organizzazioni.
  • Partnership con prestigiose aziende.
  • Faculty d’eccezione composta da docenti universitari e manager di riconosciuta competenza.
  • Stage di 700 ore presso le aziende partner e/o altre prestigiose aziende nazionali ed internazionali.
  • Placement: l’85% dei partecipanti alle precedenti edizioni è attualmente occupato
  • Workshop ed incontri d’approfondimento sulle nuove frontiere delle HR.

 

I cambiamenti che caratterizzano il contesto economico non possono non coinvolgere le HR che devono oggi assumere un ruolo sempre più proattivo all’interno dell’azienda e che dovranno conoscere e mettere in atto nuovi strumenti strategici, gestionali ed operativi.

Accanto alle tradizionali e fondamentali competenze del saper scegliere, gestire, formare, motivare e valutare i propri collaboratori, che sono tipiche di un esperto in gestione delle risorse umane, oggi diventa quanto mai strategico anche saper trattenere le risorse in azienda attraverso la messa in atto di azioni che contribuiscano ad aumentare il livello di engagement delle persone anche in funzione della gestione del cambiamento organizzativo che ormai diventa leva strategica per il successo dell’organizzazione.

Il Master è caratterizzato da un approccio multidisciplinare che garantisce l’integrazione di conoscenze teoriche e abilità comportamentali, e da uno stage che permette una diretta applicazione in ambito aziendale delle competenze acquisite.

DESTINATARI

Il Master si rivolge a laureati motivati a conseguire una specializzazione unica nella gestione e sviluppo delle Human Resources.

Le aree dell’organizzazione e del personale accolgono ed integrano professionisti con un background eterogeneo, saranno quindi ammessi al Master studenti con una laurea magistrale o titolo equipollente in discipline socio – economiche, ingegneristiche, umanistiche e giuridiche.

È previsto un modulo propedeutico Basic Skills obbligatorio per gli studenti che non hanno una formazione economica e facoltativo per chi proviene da una facoltà con indirizzo economico.

OBIETTIVI

 

  • Sviluppare le nuove competenze degli HR Superior Performer
  • Presentare i più aggiornati modelli strategici ed operatividi gestione e sviluppo delle risorse umane
  • Fornire gli strumenti per essere HR innovation business partner

QUOTA D'ISCRIZIONE

€ 6.500

COLLABORAZIONI

Angelini, Bosch, Comdata, Epson, Essex, Everis, Festo, GroupM, Kone, Loccioni, Pagepersonnel, Rancilio, Spontex, Tenaris, Unicredit, Credem, Hays

BANDO

Articolo 1 – Il Master

L’Università Carlo Cattaneo – LIUC istituisce un concorso per l’ammissione al Master Universitario di 2° livello in Human Resources Management & Organizational Learning, di seguito semplicemente Master. La gestione e la frequenza al Master sono organizzate in conformità allo Statuto e ai Regolamenti di Ateneo oltre che dal Regolamento di questo Master approvato dagli organi accademici.

 

Articolo 2 – Organizzazione didattica del Master

L’organizzazione didattica del Master è definita dal Regolamento e riassunta nel presente articolo. Il Direttore scientifico del Master è Daniela Mazzara. Il Master ha la durata di 9 mesi e riconosce 60 Crediti Formativi Universitari (CFU). Il Master è a tempo pieno. Le ore d’aula frontale sono previste in un numero di 288 con riconoscimento crediti e 40 ore d’aula senza riconoscimento crediti alle quali si aggiunge un tirocinio formativo. Per tutti coloro che non hanno una laurea con indirizzo economico è obbligatoria la frequenza al corso propedeutico “Economia aziendale ed elementi di contabilità” (24 ore). Il calendario dettagliato delle lezioni e degli esami sarà pubblicato sul sito del Master. Le lezioni si terranno presso LIUC – Università Cattaneo. Il Piano degli Studi è definito in appendice al Regolamento.

 

 

Articolo 3 – Requisiti di ammissione

3.1 – Destinatari      

Il Master si rivolge a laureati motivati a conseguire una specializzazione nella gestione e sviluppo delle risorse umane.

3.2 – Titoli di studio necessari

Per l’ammissione al Master è indispensabile il possesso di una laurea di 2° livello in una delle discipline economico/statistiche, ingegneristiche, umanistiche, giuriduche e politico/sociali.

3.3 – Titoli di studio conseguiti presso università non italiane

Per i titoli di studio conseguiti in università non italiane occorre la dichiarazione di valore in loco rilasciata dalla competente autorità diplomatica della rappresentanza italiana all’estero competente per territorio (ambasciata italiana o consolato italiano) su carta intestata completa di relativo timbro in originale e attestante gli anni di scolarità (minimo 12) e che ne attesti l’equipollenza con il corrispondente titolo italiano.

 

Articolo 4 – Posti disponibili

4.1 – Partecipanti a pieno titolo

Il numero di iscritti effettivi è fissato in un minimo di 15 e in un massimo di 20 partecipanti.

4.2 – Partecipazione di Uditori

E’ ammessa la partecipazione di uditori. Il numero degli uditori al Master non può superare 1/3 degli iscritti a pieno titolo. L’iscrizione come uditore può essere ammessa, nei limiti stabiliti, solo a soggetti non in possesso dei titoli di ammissione necessari. In nessun caso sarà quindi possibile convertire l’iscrizione come uditore in un’iscrizione effettiva al Master. Gli uditori possono ottenere una dichiarazione di frequenza al Master ma non possono sostenere prove d’esame o ottenere CFU.

 

4.3 – Partecipazione a singoli moduli o corsi

Non è consentita l’iscrizione a moduli singoli.

4.4 – Laureandi

I laureandi possono iscriversi in ipotesi ai Master purché abbiano superato tutti gli esami prescritti nel loro corso di laurea, presentato domanda di laurea e superato le prescritte prove di selezione. L’iscrizione dovrà essere perfezionata entro la sessione di laurea dichiarata e comunque antecedente l’Anno Accademico di svolgimento del Master.

 

Articolo 5 – Domanda di ammissione alla selezione e procedure di selezione

5.1 – Domanda di ammissione

Il candidato deve presentare domanda di ammissione (Application Form) al concorso di selezione allegando tutti i documenti specificati nel presente Bando. La domanda di ammissione deve essere compilata esclusivamente accedendo al sito https://sol.liuc.it sul quale si troveranno tutte le indicazioni necessarie alla compilazione e alla stampa del modulo compilato.

Le domande devono essere presentate direttamente a mano o spedite tramite posta alla c.a. di Elisabetta Mentasti – Ufficio Master, Corso Matteotti, 22 – 21053 Castellanza (Va), entro il 16 settembre 2017 (farà fede il timbro postale) allegando i seguenti documenti:

– per i possessori di titolo di studio conseguito in Italia:

  • autocertificazione (debitamente firmata) attestante conseguimento Laurea Triennale/Magistrale;
  • n. 2 fotografie identiche formato tessera (tutte firmate sul retro);
  • curriculum vitae indicante la posizione lavorativa ricoperta attualmente ed il numero degli anni di lavoro;
  • fotocopia (fronte e retro) firmata della carta d’identità e del codice fiscale;
  • se studente extra U.E. il visto di ingresso per studio valido per la durata dell’intero Master o la ricevuta della richiesta di visto;
  • eventuali certificazioni di conoscenza di lingua italiana se disponibile: l’accertamento delle conoscenze linguistiche sarà comunque svolta dalla commissione di selezione;
  • eventuali lettere di referenza.

 

– per i possessori di titolo di studio conseguito all’estero:

  • certificato di laurea e diploma originale rilasciato dalla competente autorità accademica con relativa traduzione ufficiale in lingua italiana;
  • certificato attestante gli esami superati e relativa votazione rilasciato dalla competente autorità accademica;
  • dichiarazione di valore in loco della Rappresentanza italiana all’estero competente x territorio (Ambasciata italiana o Consolato italiano) su carta intestata completa di relativo timbro in originale e attestanti gli anni di scolarità (min. 12);
  • legalizzazione consolare di tutti i documenti redatti in lingua straniera ai fini della selezione;
  • curriculum vitae indicante la posizione lavorativa ricoperta attualmente ed il numero degli anni di lavoro;
  • fotocopia fronte retro firmata del passaporto o della carta di identità ed eventuale codice fiscale;
  • n. 2 fotografie identiche formato tessera (tutte firmate sul retro);
  • se studente extra U.E. la ricevuta della richiesta di visto o il visto di ingresso per studio valido per la durata dell’intero Master .

I candidati di nazionalità straniera dovranno presentare la domanda in tempo utile per poter procedere con l’emissione del visto.

5.2 – Procedura di selezione

Le candidature pervenute saranno valutate da una specifica Commissione composta dal Direttore scientifico del Master e da due docenti del Master nominati dal Direttore. La selezione dei candidati sarà effettuata mediante: valutazione curriculare (tipo di laurea, percorso professionale, percorso formativo, conoscenza della lingua inglese); valutazione delle motivazioni espresse nella domanda di ammissione; colloquio attitudinale/motivazionale.

Al termine della selezione verrà stilata e pubblicata sulla relativa pagina web del Master una graduatoria dei candidati giudicati idonei. I candidati ammessi in base alla graduatoria riceveranno conferma di idoneità dal Direttore scientifico  o dal Coordinatore del Master tramite e-mail.

5.3 – Immatricolazione

L’immatricolazione verrà formalizzata con l’avvenuto pagamento della prima rata della tassa di iscrizione. Agli studenti immatricolati verrà rilasciata una tessera di riconoscimento, LIUC CARD, valida per l’intero percorso di studi. La LIUC CARD è strettamente personale e dovrà essere presentata in occasione di esami o altre attività previste dal percorso di studi come unico documento identificativo dello studente. Al termine degli studi o in caso di trasferimento, decadenza o rinuncia agli studi, tale documento deve essere restituito all’Ufficio Master.

In caso di furto, smarrimento o distruzione della stessa, lo studente deve esplicitare le circostanze in cui è avvenuto il fatto e chiedere il rilascio del duplicato (il costo del duplicato della LIUC CARD è di 20,00 euro) presentando all’Ufficio Master:

-domanda redatta in carta legale contenente le generalità del richiedente e il numero di matricola;

-copia della denuncia di furto o smarrimento rilasciata da autorità della Pubblica Sicurezza o Carabinieri;

-due fotografie formato tessera debitamente firmate sul retro.

Lo studente è responsabile personalmente di eventuali alterazioni della propria LIUC CARD.

 

Articolo 6 –  Tasse e contributi

6.1 – Iscritti a pieno titolo

La quota complessiva di partecipazione al Master è di Euro 6.500.

La prima rata, deve essere pagata al momento dell’iscrizione per l’importo di Euro 3.250 a cui va aggiunto l’importo dell’imposta di bollo pari a Euro 16,00.

La seconda rata deve essere pagata entro novanta giorni dall’inizio del Master per il valore di Euro 3.250.

6.2 – Iscrizione come uditore

La tassa per gli uditori è fissata in Euro 6.500. Alla domanda di iscrizione per uditore va sempre apposta la marca da bollo secondo il valore vigente.

6.4 – Restituzione delle tasse

In caso di attivazione del Master, come da Articolo 7 del Regolamento Master, i candidati iscritti non hanno diritto in nessun caso alla restituzione delle tasse, soprattasse, rate e contributi pagati.

 

Articolo 7 – Decreto Rettorale di emanazione del Bando

Il Bando del Master è emanato con Decreto del Rettore. In relazione agli insegnamenti da attivare, la nomina dei docenti è effettuata con le procedure previste dallo Statuto.

REGOLAMENTO

REGOLAMENTO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI 2° LIVELLO IN HUMAN RESOURCES MANAGEMENT & ORGANIZATIONAL LEARNING – HUREMOL

Anno Accademico 2017/2018

 

Articolo 1 – Istituzione del Master

L’Università Carlo Cattaneo – LIUC istituisce il Master universitario di 2° livello in Human Resources Management & Organizational Learning – HUREMOL (di seguito Master). Il Master è istituito ai sensi dell’art. 28 dello Statuto. Con Decreto Rettorale è emesso il Bando di ammissione, che regolamenta il concorso di ammissione al Master.

Articolo 2 – Destinatari, obiettivi e sbocchi professionali

Il Master è rivolto a laureati motivati a conseguire una specializzazione nella gestione e sviluppo delle risorse umane. Gli obiettivi formativi sono: sviluppare le competenze professionali necessarie per intervenire all’interno delle organizzazioni complesse con una visione ampia e completa delle problematiche e dei nuovi sistemi e modelli rilevanti per la gestione delle Risorse Umane.

Le competenze acquisite nel corso del Master possono far accedere a posizioni di responsabilità all’interno della funzione HR (Selezione, Training&Development, relazioni indistriali, Compensation) di aziende di medie e grandi dimensioni o in società di Consulenza nel settore HR, Compensation e di Ricerca del Personale.

Articolo 3 – Requisiti di ammissione

3.1 – Titoli di studio necessari

Per l’ammissione al Master è indispensabile il possesso di una laurea di 2° livello o titolo equipollente. Ulteriori requisiti necessari sono specificati a Bando.

3.2 – Titoli conseguiti presso università non italiane

Per i titoli di studio conseguiti in università non italiane la documentazione richiesta è definita a Bando.

3.3 – Laureandi

I laureandi possono iscriversi in ipotesi ai Master, purché abbiano superato tutti gli esami prescritti nel loro corso di laurea presentato domanda di laurea prima della data prevista per l’inizio del Master e superato le prescritte prove di selezione al Master. L’iscrizione dovrà essere perfezionata entro la sessione di laurea dichiarata e comunque antecedente l’Anno Accademico di svolgimento del Master. Nel caso lo studente non riuscisse a laurearsi nei tempi dichiarati, la sua iscrizione al Master sarà considerata nulla e gli importi pagati restituiti.

3.4 – Divieto di contemporanea iscrizione

Le norme nazionali non consentono l’iscrizione contemporanea a più corsi universitari. Il candidato pertanto dovrà dichiarare di non trovarsi in tale situazione d’incompatibilità.

Articolo 4 – Domanda di ammissione alla selezione

Il candidato dovrà presentare domanda di ammissione alla selezione (Application Form) secondo le modalità specificate a Bando.

Articolo 5 – Posti disponibili, attivazione e modalità di partecipazione

5.1 – Numero minimo e numero massimo di posti

Il numero delle candidature ammissibili è stabilito a Bando.

5.2 – Attivazione del Master

L’Università si riserva di non attivare il Master in caso di mancato raggiungimento del numero minimo di iscritti previsto nel Bando, dandone tempestiva comunicazione agli interessati entro il 10° giorno dalla data prevista di inizio. In caso di mancata attivazione del Master, l’Università provvederà a restituire le eventuali tasse incassate con esclusione di ulteriori altre spese, materiali e non, sostenute dal candidato.

5.3 – Iscrizioni in ritardo

Il Direttore scientifico del Master potrà accettare, nel caso in cui non sia stato superato il numero massimo di iscritti previsto a Bando e secondo il proprio insindacabile apprezzamento e giudizio, eventuali ulteriori iscrizioni di candidati idonei e in regola con la prescritta documentazione entro e non oltre la prima sessione d’esame del Master.

5.4 – Partecipazione di Uditori

E’ ammessa la partecipazione di uditori. Il numero degli uditori al Master non può superare 1/3 degli iscritti a pieno titolo. L’iscrizione come uditore può essere ammessa, nei limiti stabiliti, solo a soggetti non in possesso dei titoli di ammissione necessari. In nessun caso sarà quindi possibile convertire l’iscrizione come uditore in una iscrizione effettiva al Master. Gli uditori possono ottenere una dichiarazione di frequenza al Master ma non possono sostenere prove d’esame o ottenere CFU.

5.5 – Partecipazione a singoli moduli o corsi

Non è consentita l’iscrizione a moduli singoli.

Articolo 6 – Organizzazione didattica del Master

6.1 – Sede del Master

Le lezioni del Master si terranno presso LIUC – Università Cattaneo.

6.2 – Lingua

Le lezioni e le prove d’esame del Master si svolgono in lingua italiana.

6.3 – Durata e Crediti

Il Master ha la durata di 9 mesi e riconosce 60 Crediti Formativi Universitari (CFU). Le ore d’aula frontale sono previste in 328.

6.4 – Sintesi del Piano Studi

Il percorso formativo è a tempo pieno. Prevede un tirocinio e la realizzazione di un project work da sviluppare sotto la supervisione di un tutor accademico.

Le materie di insegnamento possono essere integrate da corsi, conferenze e seminari su argomenti specialistici tenuti da studiosi delle varie materie. Il Piano degli Studi, con la specifica della materia di insegnamento, dei CFU, delle ore e del Settore Scientifico Disciplinare è allegato al presente Regolamento.

6.5 – Calendario delle lezioni

Il calendario dettagliato delle lezioni e degli esami viene pubblicato sul sito del Master. La giornata di apertura del Master è prevista per il giorno 16 ottobre 2017.

Le discussioni dei progetti finali si terranno il 20 luglio 2018.

6.6 – Requisiti di Frequenza

Gli iscritti sono tenuti a seguire i corsi delle lezioni e a partecipare alle attività pratiche.

Per essere ammesso alla prova finale, lo studente dovrà avere frequentato le lezioni e le altre attività previste a Piano Studi per non meno dell’80%.

Articolo 7 – Tasse e contributi

Le quote di partecipazione al Master e le modalità di versamento della stessa sono indicate a Bando.

I candidati dovranno dichiarare nella domanda di iscrizione di conoscere ed accettare l’Art. 27 del Regolamento Studenti, approvato con R.D. n.1269/38, che qui si intende richiamato ed applicato al Master, altresì dichiarando di accettare e riconoscere di non avere diritto in nessun caso, alla restituzione delle tasse, soprattasse, rate e contributi pagati.

Articolo 8 – Direzione, coordinamento didattico e Comitato di direzione scientifica

Il Direttore scientifico del Master, Daniela Mazzara, dirige il Master ed esplica la sua attività nel rispetto dello Statuto, del Regolamento didattico di Ateneo e del presente Regolamento; dura in carica per l’intera durata del Master e ne firma i diplomi finali.

Il Comitato di Direzione Scientifica, che provvede ad orientare scientificamente il Master sul piano dei contenuti necessari per una proficua formazione degli studenti e che vigila sull’andamento del Master, è composto dai seguenti membri: Vittorio D’Amato, Daniela Mazzara, Elena Tosca, Marco Morbidelli, Roberto Zecchino.

Articolo 9 – Incarichi di docenza

Gli incarichi di docenza sono proposti dal Direttore scientifico del Master al Dean. I docenti nell’accettare l’incarico si impegnano a espletarlo con la necessaria diligenza e professionalità, rispettando in particolare il calendario delle lezioni. I docenti non possono farsi sostituire in aula e devono informare tempestivamente il Direttore del corso in caso di eventuali gravi impedimenti. Il

Direttore a sua volta avvisa gli uffici di competenza e, in caso di urgenza, può apportare limitate variazioni alla docenza da sottoporre per ratifica alla prima riunione utile del Consiglio Accademico.

Articolo 10 – Sospensione Master e passaggio ad edizione successiva

Lo studente iscritto ad un Master che non abbia ancora sostenuto tutti gli esami può presentare al Direttore scientifico del Master istanza di sospensione per giustificato motivo oggettivo con conseguente chiusura della carriera, previo saldo dell’intero importo dovuto riportato a Bando. Potrà in seguito, nel caso in cui siano attivate ulteriori edizioni, completare il Master nella sola prima edizione utile presentando al Direttore scientifico del Master una seconda istanza di immatricolazione con riconoscimento dei crediti già acquisiti e dei versamenti già effettuati, pagando una tassa di segreteria (attualmente fissata in Euro 250,00, ma che potrà essere soggetta ad eventuali variazioni d’importo conformemente a quanto definito dai regolamenti universitari), l’imposta di bollo secondo il valore vigente e l’eventuale integrazione di quanto dovuto per la copertura dei costi della nuova edizione.

Nel caso in cui la sospensione dal Master non fosse avvenuta per giustificato motivo oggettivo, lo studente dovrà versare l’eventuale saldo delle tasse dell’edizione Master alla quale era originariamente iscritto. Nel caso in cui decidesse di riscriversi ad un’edizione successiva del Master dovrà pagare interamente l’importo relativo alla nuova edizione ma, pagando una tassa di segreteria (pro tempore fissata in Euro 250,00 ma che potrà essere soggetta ad eventuali variazioni d’importo conformemente a quanto definito dai regolamenti universitari), gli verranno comunque riconosciuti i crediti acquisiti.

Le istanze validate dal Direttore scientifico del Master verranno vagliate dal Direttore Amministrazione Finanza e Controllo – Ufficio Risorse Umane.

Se nessuna edizione successiva dovesse essere attivata, lo studente non potrà completare il percorso Master.

Articolo 11 – Norme etiche procedure antiplagio

Gli studenti dei Master universitari sono a pieno titolo studenti dell’Università con tutti gli obblighi e i diritti degli studenti dei corsi di laurea, di laurea specialistica e di laurea magistrale. Le violazioni al Codice etico e disciplinare della comunità universitaria adottato dall’Università sono oggetto delle procedure disciplinari. Tutte le tesi dei corsi Master devono essere sottoposte, a cura del Direttore scientifico del Master o di un suo delegato, alla valutazione del software antiplagio.

Articolo 12 – Verifiche di apprendimento e modalità di rilascio del diploma Master

Per il conseguimento del Diploma del Master è richiesto il superamento delle prove di esame di ogni singolo corso, la frequenza prevista a Bando, nonché il superamento di un esame finale consistente nella discussione di una dissertazione scritta su una o più materie di insegnamento o sviluppate durante il tirocinio. Eventuali esami residui potranno essere recuperati in apposite sessioni. I voti d’esame sono espressi in TRENTESIMI.

La Commissione degli esami di profitto è definita dal Direttore scientifico del Master.

La Commissione giudicatrice dell’esame finale è costituita da cinque docenti del Master. La votazione finale è espressa in CENTODECIMI.

Sono previste una sessione ordinaria di tesi ed una eventuale di recupero in caso di gravi e giustificati motivi da parte del candidato; in tal caso lo studente dovrà inoltrare istanza con marca da bollo al Direttore scientifico del Master per poter accedere alla sessione straordinaria. Nel caso in cui lo studente non riuscisse a sostenere la prova finale entro la seconda sessione di tesi programmata, potrà chiedere di poter discutere nella sessione di tesi di un’edizione successiva presentando istanza con marca da bollo al Direttore scientifico del Master e al Direttore Amministrazione Finanza e Controllo – Ufficio Risorse Umane, pagando € 250 per spese di segreteria, ma con la consapevolezza che l’Università non garantisce l’avviamento di una nuova edizione. In tal caso allo studente verrà rilasciata una certificazione di frequenza del Master, ma non potrà essere rilasciato il titolo legale.

A coloro che abbiano superato l’esame finale viene rilasciato il diploma di Master Universitario in Human Resources Management & Organizational Learning di 2° livello.

Articolo 13 – Decreto Rettorale di emanazione del Regolamento

Il Regolamento del Master è emanato con decreto del Rettore. In relazione agli insegnamenti da attivare, la nomina dei docenti è effettuata con le procedure previste dallo Statuto.

Allegato: Piano degli studi

PIANO DI STUDI

 

MODULI CORSI SETTORE DISCIPLINARE ORE AULA CREDITI MOD. VALUTAZIONE (VOTO/GIUDIZIO)
Selezione, sviluppo e carriere Training & Development SECS P/10 24 3 voto
Ricerca e selezione del personale SECS P/10 24 3 voto
Totale modulo 48 6
People Strategy HR Information Technology SECS P/10 24 4 voto
HR Strategic Management SECS P/10 24 3 voto
Compensation Management & Total Reward SECS P/10 20 3 voto
Perfomance Management e sistemi di valutazione SECS P/10 20 3 voto
Totale Modulo 88 13
Organizational Behaviour Leadership & Management: gestione e sviluppo dei

collaboratori

SECS-P/10 24 3 voto
Change Management SECS-P/10 20 3 voto
Problem Solving & Decision Making SECS-P/10 20 3 voto
Totale Modulo 64 9
Organizzazione Analisi e progettazione organizzativa SECS-P/10 20 3 voto
Comunicare l’impresa: dalla comunicazione interna allo strorytelling SECS-P/10 20 3 voto
Multiculturalità e gestione del conflitto SECS-P/10 16 2 voto
Totale Modulo 56 8
Amministrazione del personale Diritto del lavoro e relazioni industriali IUS/7 16 2 voto
Amministrazione del personale IUS/7 16 2 voto
Totale Modulo 32 4
Laboratori Laboratorio teatrale Learning LAB 8

8

giudizio
Workshop Learning from leaders: incontri con HR Manager e CEO 24
Totale ore 328
Totale ore d’aula con crediti 288 40
Totale ore d’aula senza crediti 40
TIROCINIO FORMATIVO 700 20
Totale Ore MASTER 328 60

Per tutti coloro che non hanno una laurea con indirizzo economico è obbligatoria la frequenza al corso di propedeutico “Economia aziendale ed elementi di contabilità” (24 ore senza crediti).

BORSE DI STUDIO

SYLLABUS

Syllabus – Master in Human Resources Management & Organizational Learning – HUREMOL 5

 

Economia aziendale (Propedeutico)

Obiettivi e competenze del corso

L’insegnamento di economia aziendale e contabilità introduce gli allievi a una visione unitaria dei fenomeni aziendali.

Il corso offre gli elementi per comprendere il ruolo delle diverse funzioni tecnico-professionali nel concorrere allo sviluppo e alla funzionalità duratura dell’impresa. In quest’ottica vengono forniti agli allievi i principali strumenti di analisi economica dell’azienda insieme agli strumenti a supporto delle scelte strategiche, per analizzare le alternative di azione più adeguate ai vari contesti competitivi.

Contenuti

  • fondamenti di economia aziendale: Il concetto di azienda e l’economia aziendale; finalità delle aziende; gli assetti istituzionali, la struttura della azienda, l’ambiente economico, il sistema competitivo; le scelte aziendali: economiche, di estensione, di organizzazione;
  • elementi di strategia aziendale: definizione di strategia e caratteristiche delle strategie delle risorse umane; fondamenti di analisi strategica; la formula imprenditoriale e le strategie competitive; settore e mercato; il sistema competitivo; il vantaggio competitivo e le sue determinanti; la generazione del valore; l’impresa come portafoglio di risorse: il capitale umano dell’impresa; competenze aziendali e opzioni strategiche;
  • elementi fondamentali per la lettura e l’interpretazione del bilancio di esercizio: la riclassificazione degli schemi di stato patrimoniale e conto

Modulo: Selezione, sviluppo e carriere Corso: La ricerca e la selezione delle persone Obiettivi e competenze del corso

Il corso si propone di mettere in condizione i partecipanti di conoscere e sperimentare i principali strumenti e le tecniche a disposizione del bagaglio formativo del reclutatore/selezionatore. La ricerca e la selezione del personale sono attività fondamentali all’interno dell’azienda per avere successo e rimanere competitiva sul mercato. In particolare gli obiettivi formativi del corso sono relativi a fornire:

  • tutti gli elementi di cui è composto il processo di reclutamento e selezione del personale;
  • conoscenza e sperimentazione attiva di momenti quali l’analisi della committenza, le dimensioni interpersonali legate al rapporto con il candidato e in particolare il primo contatto telefonico, l’intervista di selezione, il reporting e la presentazione al committente aziendale;
  • alcune tecniche di Assessment Center quali giochi di gruppo, test di selezione,

Contenuti

  • analisi del contesto: – Il mercato del lavoro e la sua evoluzione; principali soggetti che si occupano di selezione;
  • Il ruolo del selezionatore: analisi del sistema di conoscenze e competenze del selezionatore;
  • analisi della domanda: analisi del ruolo e stesura della Job Description;
  • il processo di reclutamento: le diverse fonti di recruiting, L’elaborazione di un piano di reclutamento, la gestione degli annunci, recezione e screening dei curricula;
  • il ruolo dei social network nel processo di ricerca;
  • il processo di selezione: metodologie e strumenti della selezione, principali strumenti testistici, le prove e le esercitazioni, l’intervista di selezione; obiettivi e pianificazione dell’intervista;
  • l’Assessment Center: la logica e gli utilizzi; la tipologia delle prove;
  • i risultati del processo di selezione: la valutazione dei candidati e la stesura della relazione, la presentazione delle candidature e la stesura del report; il colloquio

Corso: Training & Development

Obiettivi e competenze del corso

Il corso si propone due obiettivi:

  • fornire ai partecipanti la conoscenza dei principali aspetti del Knowledge Management, insieme di metodologie e strumenti innovativi per la massimizzazione dell’efficienza e dell’efficacia aziendali, intesi come leve di redditività e ottimizzazione delle Il KM fornisce le metodologie per identificare,raccogliere, valutare, distribuire, condividere e generare conoscenza aziendale, eliminando le aree di ridondanza, inefficienza e creando metodi e strumenti per ottenere nuove opportunità di vantaggio competitivo;
  • sviluppare riflessioni sul tema delle strategie e dei metodi della formazione continua e dello sviluppo del capitale umano con particolare riguardo all’individuazione e alla soddisfazione delle esigenze formative delle persone che partecipano al risultato aziendale, fornendo conoscenze e competenze sulle dimensioni teorico- metodologiche relative alla formazione continua ed allo sviluppo delle risorse umane e delineando il nucleo essenziale dei saperi teorico-pratici per gli esperti della formazione fornendo gli strumenti metodologici per leggere la complessità dello sviluppo

Contenuti

  • la conoscenza come asset aziendale strategico per acquisire un vantaggio competitivo;
  • gli stadi evolutivi e le fonti della conoscenza;
  • la produzione della conoscenza organizzativa: Il modello dei 4 processi, da/a tacita/esplicita: internalizzazione, esternalizzazione, socializzazione, combinazione;
  • identificare e valutare le aree di conoscenza strategiche per l’azienda;
  • processo formativo: analisi dei bisogni, progettazione, erogazione e valutazione della formazione;
  • come verificare il ritorno sull’investimento effettuato;
  • coaching e

Modulo: People Strategy Corso: HR e information technology Obiettivi e competenze del corso

Il corso si propone l’obiettivo di sviluppare conoscenze e competenze nel campo dei progetti di gestione delle tecnologie dell’informazione e comunicazione quali supporti fondamentali gestione delle risorse umane

Il corso offrirà in particolare l’opportunità di:

  • comprendere le principali variabili per gestire con successo tali progetti;
  • comprendere le esigenze delle funzioni aziendali per poterle tradurre efficacemente in innovazioni di processo in cui è previsto ampio impiego delle tecnologie dell’informazione e comunicazione;
  • comprendere i trend evolutivi del comparto dell’ICT al fine di utilizzare efficacemente tali risorse come leva strategica per una avanzata gestione delle risorse

Contenuti

  • architettura e ruolo dei moderni sistemi informativi aziendali;
  • le tecnologie dell’informazione e comunicazione e le più recenti linee evolutive;
  • i sistemi ERP e le applicazioni dell’area risorse umane. Le problematiche di attuazione dei progetti;
  • qualità e caratteristiche dei più diffusi pacchetti applicativi per i sistemi del personale: confronto e valutazione delle alternative disponibili;
  • l’integrazione dei sistemi informativi del personale nei sistemi informativi direzionali e di supporto alle

Corso: HR Strategic Management

Obiettivi e competenze del corso

Il corso ha l’obiettivo principale di mettere a fuoco le modalità e gli strumenti attraverso cui la direzione delle risorse umane possa assumere sempre più il ruolo di partner strategico innovativo del management team. I responsabili di HR sono sempre di più chiamati per affiancare i responsabili funzionali nel costruire un clima capace di generare senso e significato alle azioni quotidiane.

Contenuti

  • il processo strategico delle risorse umane;
  • strategia di business e strategic capabilities;
  • il contributo delle risorse umane nella costruzione della mappa strategica d’impresa;
  • il ruolo dei valori nella creazione della cultura d’impresa;
  • allineamento verticale e orizzontale nei processi di gestione del personale;
  • il ruolo strategico della direzione risorse

Corso: Performance Management e sistemi di valutazione

Obiettivi e competenze del corso

  • Il corso ha l’obiettivo di sviluppare nei partecipanti la capacità di gestire l’intero processo di valutazione del personale. In particolare, il corso consente di affrontare le principali problematiche relative al performance management, approfondendo finalità e metodologie e fornendo strumenti teorici per il goal setting e la gestione del

Contenuti

  • i sistemi di valutazione del personale: valutazione della posizione, della prestazione e del potenziale;
  • natura e obiettivi della valutazione;
  • l’analisi e la valutazione della prestazione: Natura e obiettivi della prestazione; Processo: osservazione;
  • analisi; valutazione; colloquio; metodologie e strumenti di valutazione delle prestazioni: la valutazione per risultati; la valutazione per comportamenti/obiettivi; i modelli misti;
  • l’analisi e la valutazione del potenziale: il concetto di potenziale; finalità della valutazione del potenziale; le fasi dell’intervento; gli approcci e gli strumenti metodologici: l’Intervista di potenziale;
  • la valutazione del potenziale e le politiche di sviluppo

Corso: Compensation Management e Total Reward

Obiettivi e competenze del corso

L’obiettivo del percorso è esaminare tutti gli elementi essenziali per la costruzione di un sistema retributivo in linea con gli obiettivi di business e che tenga in considerazione da un lato le specificità del proprio settore di appartenenza e dall’altra l’evoluzione dei mercati.

Verrà analizzato il processo di impostazione di un sistema retributivo secondo i criteri dell’equità interna e della competitività esterna attraverso una corretta analisi dei trend .

Contenuti

  • i sistemi retributivi: il sistema di retribuzione variabile legato ai risultati aziendali;
  • gli incentivi a lungo termine e il total reward;
  • l’equità interna: la costruzione e il mantenimento di un sistema retributivo coerente con la policy aziendale e orientato agli obiettivi di business;
  • la competitività esterna : metodo e strumenti d’ analisi
  • la costruzione della strutture retributive: quante crearne e come differenziarle all’interno dell’azienda.
  • remunerare le perfomance;
  • la multidimensionalità della performance: criteri di progettazione e valutazione;
  • identificazione degli strumenti più opportuni per soddisfare le esigenze di breve e di lungo periodo;
  • come differenziare e fare retention delle risorse chiave nei periodi di crisi > Il sistema di incentivazione;
  • bilanciamento dell’analisi dal breve al lungo termine;
  • analisi delle esigenze di

Modulo: Organizational Behaviour

Corso: Leadership & Management: gestione e sviluppo dei collaboratori

Obiettivi e competenze del corso

Il corso si propone di portare i partecipanti a comprendere come la leadership sia elemento cardine del comportamento organizzativo e come l’utilizzo di giusti stili e modelli di leadership possa motivare e responsabilizzare i membri di un gruppo di lavoro. Si intende inoltre approfondire le competenze dei leader superior performer ed il percorso della leadership nel corso degli ultimi anni: leadership situazionale, leadership partecipativa, leadership a tutto campo, emotional leadership, servant leadership.

Contenuti

  • leadership & management un binomio inscindibile;
  • Le competenze del leader e del manager;
  • le competenze dei leader superior performer;
  • approcci alla leadership: dalla leadership situazionale alla servant leadership;
  • come sviluppare la leadership in
  • i nuovi modelli di

Corso: Change Management

Obiettivi e competenze del corso

Non esiste azienda che nel corso dell’ultimo anno non si sia trovata a gestire un processo di cambiamento: modifica di strutture organizzative, riposizionamento strategico, sviluppo di nuove competenze, introduzione di nuovi sistemi di valutazione, acquisizioni…In questa nuova era le persone che si muovono lentamente e non sanno gestire i processi di cambiamento sono già sulla strada dell’estinzione. Il corso si propone di mostrare le trappole del cambiamento e fornire ai partecipanti metodologie e strumenti per gestire con successo tutte la fasi del processo di cambiamento (personale, organizzativo, strategico, culturale).

Contenuti

  • change management in azione: i pilastri del cambiamento;
  • cambiamento ed apprendimento: un binomio inscindibile;
  • il processo di cambiamento auto diretto; paure e resistenze: come superarle;
  • “Più spingi più resisto”: imparare ad aspettare il momento giusto; CHKEYS: un modello di cambiamento in 7 fasi
  • cambiamento e cultura aziendale: sviluppare la cultura del cambiamento;
  • il cambiamento operativo, strategico, organizzativo e

Corso: Problem Solving & Decision Making: il pensiero sistemico

Obiettivi e competenze del corso

Il pensiero sistemico è una disciplina che, attraverso un linguaggio e degli strumenti fornisce un supporto utile per migliorare la capacità di definire strategie sostenibili. Infatti, gli strumenti tradizionali a supporto delle decisioni non aiutano a mettere in evidenza le relazioni esistenti tra i differenti elementi che concorrono alla realizzazione dei risultati aziendali. Per questo motivo non riescono a cogliere e rendere visibile ai manager la complessità dinamica del business.

Il Pensiero Sistemico permette di visualizzare con un linguaggio chiaro e facilmente comprensibile le relazioni tra le diverse variabili strategiche, evidenziando i motori della crescita e i fattori limitanti, accrescendo la capacità di analizzare e gestire la complessità dinamica dei sistemi aziendali e del business.

Il corso mira a fornire ed applicare le competenze, il linguaggio e gli strumenti del pensiero sistemico facendo riferimento a specifiche realtà e situazioni organizzative.

Contenuti

  • un linguaggio per visualizzare e descrivere le strategie aziendali da un punto di vista sistemico e dinamico;
  • costruire la Mappa Causale del modello di business;
  • esplicitare i motori della crescita ed i processi di accumulazione;
  • evidenziare i fattori limitanti ed i processi di erosione;
  • come e dove trovare l’effetto leva per il conseguimento dei risultati;
  • le trappole in cui cadono le strategie

Modulo: Organizzazione

Corso: Analisi e progettazione organizzativa

Obiettivi e competenze del corso

Il corso di Organizzazione aziendale mira ai seguenti obiettivi:

  • fornire a tutti gli studenti gli elementi di base utili per capire il funzionamento dell’organizzazione delle imprese;
  • comprendere il ruolo delle HR all’interno dell’intera struttura organizzativa;
  • fornire criteri e strumenti di progettazione dell’organizzazione applicabili al livello dell’intera azienda, delle sue specifiche unità operative e dei ruoli o compiti

Contenuti

  • varietà delle forme e dei modelli organizzativi;
  • analisi e progettazione degli assetti organizzativi aziendali. L’evoluzione degli assetti organizzativi in relazione alle strategie aziendali;
  • il ruolo della direzione del personale nei diversi modelli organizzativi e nei suoi rapporti con il top e middle management;
  • le forme organizzative emergenti, la learning organization, il knowledge management;
  • il disegno delle mansioni e dei ruoli professionali;
  • i progetti di business process rengineering. Il cambiamento organizzativo: il ruolo dei processi di apprendimento, dello sviluppo delle risorse e della gestione del Trasformazione dell’azienda e riflessi sugli assetti istituzionali e di governance;
  • i sistemi di gestione delle risorse

Corso: Comunicare l’impresa: dalla comunicazione interna allo storytelling

Obiettivi e competenze del corso

Per raccontare al mercato cosa rende la vostra azienda e i vostri prodotti differenti. Per esplicitare gli argomenti che attraggano i talenti. Per imparare a dialogare con i clienti e i mercati. Per imparare a trasmettere nei modi, tempi e linguaggi appropriati la missione ed i valori aziendali.

Contenuti

  • la tua storia è unica: raccontare la storia d’impresa;
  • costruire la narrazione per attirare e trattenere i talenti;
  • lo Storytelling all’interno dell’azienda per: informare, motivare, orientare;
  • rafforzare la narrazione e la reputazione con l’uso Social Network;
  • sviluppare una narrazione continua, di qualità , utile a fidelizzare e creare relazioni solide con gli stakeholder.

Corso: Multiculturalità e gestione del conflitto

Obiettivi e competenze del corso

Il corso si propone di fornire gli strumenti concettuali e operativi per poter gestire la multiculturalità che caratterizza le imprese moderne. Al termine del corso i partecipanti saranno in grado di:

  • comprendere l’impatto delle differenze culturali sul business e il management;
  • valutare e interpretare le diversità culturali attraverso i modelli concettuali più moderni;
  • comprendere e gestire i diversi livelli di influenza culturale sul business (nazionale/regionale, di comparto produttivo, professionale, funzionale, aziendale) e le loro interazioni;
  • comprendere e gestire l’impatto delle influenze culturali, sull’organizzazione, la strategia di impresa, il rapporto con i clienti e il personale;
  • comprendere le competenze necessarie per il management a livello internazionale, con particolare riferimento alla gestione della diversità

Contenuti

  • la cultura: significati e modelli interpretativi;
  • le sfere di influenza culturale: nazionale/regionale, comparto produttivo, professionale, funzionale, aziendale;
  • la comunicazione tra culture diverse: barriere e ostacoli alla comunicazione interculturale, stili di comunicazione, negoziazione internazionale;
  • cultura e gestione delle risorse umane: Il significato culturale di human resources management, rendere significativi i sistemi di gestione delle risorse umane attraverso le culture;
  • le opzioni strategiche per la gestione delle differenze culturali: la creazione di alleanze culturalmente strategiche; la conquista di un vantaggio competitivo attraverso le differenze

Modulo: Amministrazione del personale

Corso: Diritto del lavoro e relazioni Industriali

Obiettivi e competenze del corso

Il corso intende rispondere all’esigenza di chi opera all’interno delle HR di acquisire una più ampia competenza nelle discipline giuridiche del lavoro, necessaria per ottimizzare le capacità di interlocuzione con i soggetti e le funzioni, aziendali e istituzionali, che operano nella gestione delle risorse umane e nel mercato del lavoro. Particolare attenzione sarà data alle questioni più controverse e di maggiore attualità (riforma Fornero e recenti adeguamenti).

Contenuti

  • i fondamenti della disciplina del rapporto individuale di lavoro nel settore privato;
  • il contratto individuale e la contrattazione collettiva: la contrattazione di secondo livello e l’impatto sulla gestione del personale;
  • le linee di sviluppo del diritto del lavoro nel contesto nazionale ed europeo: il sistema attuale delle relazioni industriali in Italia e in Europa. I soggetti delle relazioni industriali a livello europeo e internazionale;
  • gli assetti contrattuali e le caratteristiche dei processi Il modello della concertazione e le sue implicazioni nella gestione delle risorse umane;
  • le problematiche della partecipazione e del dialogo Strumenti e logiche negoziali nella fase di crescita interna ed esterna delle imprese e nella gestione della crisi;
  • l’analisi dell’attuale riforma del

Corso: Amministrazione del personale

Obiettivi e competenze del corso

Il corso permetterà ai partecipanti di acquisire le competenze di base in materia di gestione amministrativa del personale dipendente, secondo le più recenti normative. Al termine del corso il partecipante dovrà aver acquisito le conoscenze teoriche e pratiche necessarie per gestire in modo indipendente semplici pratiche di gestione del personale.

Contenuti

  • i diversi tipi di contratto di lavoro utilizzati in azienda: lavoro subordinato, il lavoro autonomo, il rapporto di agenzia, la somministrazione;
  • la costituzione del rapporto di lavoro;
  • fine del rapporto di lavoro: disdetta, indennità di uscita, divieto di concorrenza, certificato di lavoro;
  • il rapporto di lavoro subordinato: retribuzione, orario di lavoro, sospensione (malattia, infortuni, congedi), fine del rapporto di lavoro;
  • adem pim enti previdenziali e as s is tenziali: N.P.S e I.N.A.I.L.; Cenni ad altre cas s e previs te contrattualm ente.

Laboratori

Laboratorio di comunicazione

Il Laboratorio, attraverso l’utilizzo di semplici tecniche teatrali si pone l’obiettivo di migliorare la capacità comunicativa interpersonale, attraverso lo sviluppo e la conoscenza delle proprie potenzialità di espressione spesso sconosciute.

Un lavoro sul linguaggio, l’espressione corporea, sul non verbale, sul riconoscimento delle emozioni, sulle tecniche di improvvisazione, può rivelarsi una grande risorsa nel difficile compito di relazione e comunicazione con i propri colleghi, capi e collaboratori.

Learning LAB

I Learning LAB sono ambienti di simulazione di strategie aziendali che consentono di esplorare, in termini quantitativi, sistematicamente e in modo rapido le conseguenze di differenti strategie in un ambiente che favorisce la sperimentazione e la comprensione delle decisioni prese. Possono essere considerati un campo di allenamento, luoghi nei quali i gruppi imperano ad apprendere insieme mentre affrontano le più importanti questioni aziendali.

Sono luoghi per il gioco pertinente, dove le questioni e la dinamica delle situazioni aziendali complesse possono essere esplorate mediante la sperimentazione e la riflessione è favorita in quanto separata dai rischi e dalle pressioni del processo decisionale effettivo.

In un continuum didattico con il percorso formativo in aula, è previsto un project work della durata di cinque mesi (pari a un monte-ore di circa 700 ore) per tutti gli studenti ammessi al Master.

Il progetto sul quale ogni partecipante lavorerà dovrà riguardare un tema trasversale alle materie trattate. Il project work sarà svolto all’interno dello stage in azienda.

COME ISCRIVERSI

GRADUATORIA

+39 0331 572111

info@liuc.it

(C) Università Carlo Cattaneo LIUC | C.so Matteotti, 22 - 21053 Castellanza (VA) | Codice Fiscale e Partita IVA 02015300128