Centro sulla Logistica e il Supply Chain Management

OPAL – Osservatorio sul valore del Pallet EPAL

OSSERVATORIO
HIGHLIGHTS
RISULTATI DI RICERCA
CONTATTI

OPAL – Osservatorio sul valore del Pallet EPAL

OPAL è l’Osservatorio sul Pallet EPAL del Centro sulla Logistica e il Supply Chain Management della LIUC Business School che analizza dal punto di vista dei processi operativi e delle relazioni economiche il ciclo dell’interscambio dei pallet dal produttori agli utilizzatori, passando attraverso i diversi stadi della filiera logistica.

L’osservatorio è attivo dal 2006 e da allora ha analizzare su scala nazionale i processi di interscambio dei pallet con particolare riferimento alla filiera dei beni di largo consumo, al fine di valutare le dinamiche tra gli attori coinvolti, le risorse in gioco e, in definitiva, il costo di gestione dei pallet.

Focus sulla GDO: “Il ruolo dei pallet nei moderni sistemi distributivi” analizza il mercato della grande distribuzione alimentare in Italia, al fine di inquadrare qualitativamente e quantitativamente la struttura dell’offerta, sia in termini di volumi in gioco, che in relazione alla catena del valore, alla tipologia di attori e alle attività di interfaccia che avvengono nei Ce.Di. delle principali insegne della “Grande Distribuzione Organizzata”

Focus sugli operatori logistici : “Outsourcing logistico nel settore del largo consumo” analizza il mercato dei principali fornitori di servizi logistici in conto terzi e delle società di autotrasporto, con lo scopo ultimo di formalizzare la supply chain del largo consumo estrapolando un modello di costo innovativo costituito da 6 voci direttamente o indirettamente correlate con l’attività di gestione del pallet.

 

 

Focus sui produttori di beni di largo consumo: “La gestione dei pallet nella filiera del largo consumo” rappresenta la summa delle dinamiche di gestione e dei costi assorbiti dall’intera filiera che parte dai magazzini dei prodotti finiti dei produttori e arriva sino ai punti vendita della grande distribuzione, passando attraverso la rete dei magazzini e dei transit point delle società di logistica e di trasporto.

Aggiornamento semestrale del valore del pallet EPAL. in collaborazione con Conlegno e con GS1-Italy i ricercatori della LIUC Business School monitorano l’andamento dei prezzi di compra-vendita di pallet EPAL nuovi e usati al fine di offrire un orientamento certo sul valore del pallet interscambiabile nei casi in cui sia necessario definire una transazione economica. L’analisi consiste nella raccolta di dati in forma anonima prendendo in considerazione i valori presenti nelle fatture ricevute da un campione rappresentativo di aziende sia produttrici che distributrici nel settore dei beni di largo consumo.

ADESIONI

RISULTATI DI RICERCA

Qui di seguito potete trovare i link da cui poter scaricare le ricerche dell’Osservatorio OPAL

Osservatorio semestrale sul Valore del Pallet EPAL

“Il ruolo dei pallet nei moderni sistemi distributivi”

“Outsourcing logistico nel settore del largo consumo”

“La gestione dei pallet nella filiera del largo consumo”

“Un mondo senza pallet… è sostenibile?”

GOVERNANCE

AREA RISERVATA

CONTATTI

Fabrizio Dallari
Direttore Osservatorio OPAL
[email protected]

Martina Farioli
Coordinatrice Osservatorio OPAL
[email protected]

Alda Acanfora
Segreteria Osservatorio OPAL
Tel + 39 0331 572.342
[email protected]

HIGHLIGHTS

Nel corso del 2021 il Centro sulla Logistica e il Supply Chain Management della LIUC ha collaborato con Conlegno al fine di analizzare tre macro-aspetti del parco pallet EPAL attualmente circolante in Italia.

  • la quantificazione del parco stesso
  • la definizione della qualità media dei pallet EPAL presenti
  • lo sviluppo di un modello di analisi costi/benefici per valutare l’anzianità ottimale del parco pallet

 

 

La metodologia della ricerca ha richiesto lo sviluppo di questionari volti a riparatori e utilizzatori di pallet EPAL, visite on-site, interviste e survey on-line presso riparatori, aziende della GDO e produttrici di beni di largo consumo, al fine di raccogliere dati.

I risultati delle interviste e delle rilevazioni hanno permesso la definizione di valori parametrici da utilizzare come input per lo sviluppo del modello economico, basato su diverse ipotesi di reintegro annuo di pallet nuovi in modo da raggiungere una situazione di equilibrio economico.

Dopo aver compreso lo scenario attuale, con i rispettivi parametri valorizzati in termini economici, sono stati implementati alcuni scenari futuri, anch’essi quantificati economicamente tramite valori prospettici tenendo conto della crescita esponenziale del prezzo del legno, e proporzionali al livello di anzianità valutato. Per ognuno di essi è stato analizzato il costo totale, relativo sia all’investimento per il reintegro di pallet nuovi e usati, con relativo mix, che ai costi da sostenere relativi alla non qualità: ciò ha portato alla definizione del livello ottimo di anzianità.

(C) Università Carlo Cattaneo LIUC | C.so Matteotti, 22 - 21053 Castellanza (VA) | Codice Fiscale e Partita IVA 02015300128