FORMAZIONE MANAGERIALE


Operational Excellence e Industry 4.0

FORMAZIONE A CATALOGO
FORMAZIONE SU MISURA

Operational Excellence e Industry 4.0

L’ambiente competitivo odierno è sempre più globale, le tecnologie sono in continua evoluzione e i clienti sono sempre più esigenti dal punto di vista della qualità e del tempo di consegna. In questo contesto, per ottenere e mantenere il vantaggio competitivo occorre perseguire l’eccellenza operativa e sfruttare a proprio vantaggio le tecnologie disponibili e le possibilità offerte dalla transizione circolare. Solo in questo modo è possibile creare valore aggiunto per il cliente, promuovere best practice condivise e impostare una cultura del miglioramento continuo, che supporti il mantenimento del vantaggio raggiunto.

Applicare le tecnologie digitali a processi complessi, però, è difficile, oneroso e rende il sistema logistico-produttivo in cui questi processi sono inseriti rigido e, al contempo, poco robusto. Allo stesso modo, completare la transizione circolare richiede il ripensamento dei processi produttivi. Per questo motivo, processi eccellenti, ovvero pensati in ottica lean e six sigma, sono un prerequisito fondamentale per l’implementazione del paradigma Industry 4.0 e per la transizione circolare.

Per contro, «innestare» le tecnologie digitali del paradigma Industry 4.0 su processi eccellenti ha un incredibile effetto leva in termini di stabilità delle performance, di qualità degli output e di riduzione dei tempi di risposta al cliente. L’applicazione combinata di pratiche di operational excellence e tecnologie Industry 4.0, infatti, stimolano il miglioramento continuo e consentono di produrre solidi risultati. Inoltre, il potenziale che queste tecnologie possono offrire alle aziende nell’agevolarne la transizione circolare è di grande importanza. Numerosi sono i casi di aziende che dimostrano come tali tecnologie rappresentino un mezzo per superare le barriere alla transizione.

Il percorso, articolato in 7 moduli formativi da 2 giorni ciascuno, si propone di fornire ai partecipanti un quadro esaustivo delle pratiche di operational excellence, delle tecnologie del paradigma Industry 4.0 da adottare per affrontare le principali scelte di natura strategica, tattica e operativa relative alla progettazione, gestione e miglioramento dei sistemi produttivi e la transizione circolare delle imprese.

Il percorso sarà caratterizzato da modalità didattiche innovative ed esperienziali.

In particolare, per ciascuno degli argomenti trattati nell’ambito lean e in quello Industry 4.0, i discenti saranno chiamati a sperimentare quanto appreso sull’i-FAB, una fabbrica simulata per la produzione di calcio balilla progettata da LIUC e realizzata con il contributo di numerosi partner industriali: Bosch-Rexroth, Bossard, Comau, Hartig, Omron, Rivetta Sistemi, Tema.

L’i-FAB si configura come una palestra dove «il poter operare senza paura di commettere errori» consentirà ai discenti di comprendere appieno e di fare propri i concetti riguardanti la progettazione e la gestione di processi eccellenti e intelligenti in modo più semplice e immediato di quanto consentirebbe di fare la tradizionale formazione ex cathedra.

Il percorso si propone anche come piattaforma per lo sviluppo di relazioni tra partecipanti, docenti e relatori.

OBIETTIVI

  • Far comprendere, o meglio, «far toccare con mano» il circolo virtuoso tra operational excellence, tecnologie del paradigma Industry 4.0 ed economia circolare.
  • Trasferire le metodologie che consentono di progettare e gestire fabbriche basate su operational excellence, paradigma Industry 4.0 ed economia circolare.
  • Sviluppare un network di competenze e confronto sui temi legati all’eccellenza operativa e alle tecnologie Industry 4.0

DESTINATARI

Il percorso Operational Excellence e Industry 4.0 è rivolto a chi ricopre i ruoli di responsabile/assistente al responsabile di:

  • produzione
  • logistica
  • industrializzazione/tempi e metodi
  • miglioramento continuo
  • pianificazione
  • ufficio tecnico
  • manutenzione

FORMAT

On Campus e streaming

Il percorso è erogato in modalità blended, con la possibilità di partecipare in presenza o a distanza, fatta eccezione per i moduli Industry 4.0 e i-FAB, che sono fruibili esclusivamente in presenza.

PROGRAMMA E CALENDARIO

Modulo I: Lean Production per l’Industry 4.0
9-10 maggio 2023
9 maggio 2023
  • Introduzione al lean
  • Il concetto di valore per il cliente
  • La cultura kaizen
  • Il modello Toyto Production System
  • Tecniche per la stabilità (5S e spaghetti chart, standard work, visual management, TPM, SMED)
10 maggio 2023
  • Il pilastro della qualità e l’obiettivo difetti 0
  • Strumenti per raggiungere tale obiettivo: poka yoke, jidoka, problem solving
  • Il pilastro del flusso e il concetto del takt time
  • Strumenti per la produzione a flusso: heijunka, kanban, bilanciamento di una linea di assemblaggio mediante red-green analysis (yamazumi), celle

Processi pensati in ottica lean sono un prerequisito fondamentale per l’implementazione del paradigma Industry 4.0. Infatti, applicare le tecnologie digitali a processi complessi è difficile, oneroso e rende il sistema logistico-produttivo in cui questi processi sono inseriti rigido e, al contempo, poco robusto. Al contrario, «innestare» le tecnologie digitali del paradigma Industry 4.0 su processi eccellenti ha un incredibile effetto leva in termini di stabilità delle performance, di qualità degli output e di riduzione dei tempi di risposta al cliente.

Modulo II: Industry 4.0
6-7 giugno 2023
6 giugno 2023
  • Introduzione a Industry 4.0
  • I pilastri Industry 4.0: tecnologie abilitanti
  • Prerequisiti per l’implementazione
  • Ruolo delle persone nella fabbrica digitale
  • Collegamento tra lean e Industry 4.0
7 giugno 2023
  • Filiera del dato: introduzione e sperimentazione ai sistemi di raccolta e analisi dei dati provenienti dalla fabbrica; come tecnologie per il monitoraggio, gestione e miglioramento continuo del processo
  • ROBOT: introduzione e sperimentazione ai robot collaborativi antropomorfi e ad Automated Guided Vehicles a guida naturale; come tecnologie per il miglioramento continuo del processo
  • Simulazione, Realtà aumentata, Realtà Virtuale: introduzione e sperimentazione della simulazione a d eventi discreti, alla realtà virtuale e alla realtà aumentata, come strumenti per la progettazione, monitoraggio e gestione del processo
  • Manifattura additiva: introduzione e sperimentazione alla manifattura additiva e alla stampa 3D; come tecnologie per il miglioramento continuo del processo

L’ambiente competitivo odierno è sempre più globale, le tecnologie sono in continua evoluzione e i clienti sono sempre più esigenti dal punto di vista della qualità e del tempo di consegna. In questo contesto, per ottenere e mantenere il vantaggio competitivo occorre sfruttare a proprio vantaggio le tecnologie del paradigma Industry 4.0 per supportare l’eccellenza operativa.

Modulo III: Operational Excellence e Industry 4.0 in pratica
4-5 luglio 2023
4 luglio 2023
  • i-FAB: esercitazioni sulla stabilità
  • i-FAB: esercitazioni sulla qualità
5 luglio 2023
  • i-FAB: esercitazioni sul flusso
  • i-FAB strumenti per la fabbrica intelligente

I discenti tratteranno gli argomenti degli ambiti lean e Industry 4.0 attraverso il “learning by doing”, ossia, sperimentando le pratiche e le tecnologie in i-FAB, una fabbrica simulata per la produzione di calcio balilla progettata da LIUC e realizzata con il contributo di numerosi partner industriali: Bosch-Rexroth, Bossard, Comau, Hartig, Omron, Rivetta Sistemi, Tema.

Modulo IV: Data Analytics per Operational Excellence
12-13 settembre 2023
12 settembre 2023
  • Introduzione a descriptive data analytics
  • Introduzione a prescriptive data analytics
  • Introduzione a predictive data analytics
  • Casi reali di applicazione di data analytics in ambito Supply Chain e Operations
  • Strumenti necessari per acquisire dal campo i dati da analizzare
  • Come condurre uno studio di descriptive data analytics
  • Come scegliere gli strumenti software con i quali condurre un’analisi
13 settembre 2023
  • Utilizzo dello strumento Power Apps per la raccolta del dato
  • Utilizzo dello strumento Power BI per trasformare il dato in informazione
  • Applicazione di algoritmi di predictive data analytics

Oggi giorno da operatori, macchine, attrezzature e materiali è possibile raccogliere dati in tempo reale su ogni aspetto dei processi logistico-produttivi che avvengono all’interno della fabbrica, dei prodotti che tali processi concorrono a realizzare o dell’ambiente in cui avvengono.

Come possiamo ottenere vantaggio competitivo da questi dati?

Modulo V: Pianificazione avanzata per Operational Excellence
3-4 ottobre 2023
3 ottobre 2023
  • Concetti avanzati di pianificazione
  • Advanced Planning Systems
  • Ciclo Sales Engineering and Operations Planning – SEOP
  • Strumenti per abilitare il ciclo SEOP
  • Approccio Theory of Constraints per la pianificazione
4 ottobre 2023
  • Gli strumenti informativi a supporto del ciclo di pianificazione e controllo della produzione
  • Criteri di selezione degli strumenti
  • Software selection di Manufacturing Execution System
  • Software selection di Schedulatore

Negli ultimi anni il mix produttivo delle aziende manifatturiere ha sperimentato un radicale cambiamento passando da essere contraddistinto da alti volumi e bassa varietà, a essere contraddistinto da piccoli lotti ad alta personalizzazione. In tutto ciò, il tempo di consegna richiesto dal mercato è rimasto invariato se non si è addirittura ridotto.

Modulo VI: Introduzione al Six Sigma
7-8 novembre 2023
7 novembre 2023
  • L’approccio Six Sigma alla variabilità dei processi
  • Ciclo Define, Measure, Analyze, Improve, Control
  • Define: Definizione dello scopo del progetto e dei suoi obiettivi, SIPOC, VOC e project charter, FMECA
  • Measure: La misura e il campionamento, stratificazione, diagramma di Pareto, istogrammi, box plot
8 novembre 2023
  • Analyse: metodi qualitativi e quantitativi
  • Improve: generazione e selezione delle idee di miglioramento
  • Control: progettazione e interpretazione delle carte di controllo

In una competizione sempre più globale, in cui i clienti sono sempre più esigenti dal punto di vista della qualità per ottenere e mantenere il vantaggio competitivo si rende necessario perseguire l’eccellenza operativa riducendo la variabilità dei processi attraverso le tecniche del six sigma. Solo in questo modo è possibile creare valore aggiunto per il cliente, promuovere best practice condivise e impostare una cultura del miglioramento continuo, che supporti il mantenimento del vantaggio raggiunto.

 

Modulo VII: Economia Circolare per la Fabbrica
28-29 novembre 2023
28 novembre 2023
  • Introduzione all’economia circolare
  • La trasformazione delle fabbriche da lineari a circolari
  • Tecniche, modelli e strumenti per migliorare la circolarità della fabbrica
29 novembre 2023
  • Casi di fabbriche circolari
  • Costruire la fabbrica circolare
  • Valutare la circolarità della propria fabbrica

Il paradigma dell’economia circolare mira a migliorare la tradizionale visione dei sistemi aperti di produzione e del consumo di risorse. In una economia circolare, la creazione di valore si basa sulla conservazione e sul mantenimento del valore economico incorporato nei prodotti dopo il loro utilizzo e ne attiva lo sfruttamento per nuovi tipi di offerte di mercato.

QUOTA D'ISCRIZIONE

Intero percorso: € 6.490 + IVA

Singolo modulo: € 990 + IVA

3 moduli a scelta: € 2.790 + IVA

Per le iscrizioni anticipate sarà previsto uno sconto del 10% se perfezionate (con pagamento avvenuto) entro il 7 aprile 2023.

Nel caso di iscrizioni di più partecipanti della stessa azienda è previsto uno sconto del 10% sulle quote dal secondo partecipante in avanti.

Le scontistiche previste sono cumulabili fino ad un massimo del 20%.

DICONO DI NOI

Claudio Cantù

Lampre, responsabile di produzione
Ho avuto la possibilità di partecipare al corso più incredibile che abbia mai frequentato, ho avuto piacere di condividere con i compagni del corso diversi momenti significativi e che mi hanno trasmesso tanto a livello tecnico e personale.

Mauro Catarinella

Lean & 4.0 Implementation Manager, Carl Zeiss Vision SPA
Percorso completo, sia per chi inizia ad approcciare le tematiche, sia per chi ritiene necessario rivedere i concetti del Lean e 4.0 partendo dalla teoria. Sicuramente molto interessante la parte pratica di applicazione della teoria, soprattutto nel modulo iFab.

Serena Marcantoni

Responsabile Organizzazione e processi, SharkNet Company
Sono molto soddisfatta del corso. Il valore aggiunto rispetto gli altri corsi, è che ho potuto applicare direttamente sul campo alcune delle tecniche che ci hanno permesso di migliorare i processi all'interno di SharkNet Company. Professionalità, precisione e puntualità.

Francesca Francoli

Impiegata, Fratelli Francoli s.p.a.
Corso interessante per varietà e livello di dettaglio degli argomenti trattati. A seconda della propria esperienza formativa e professionale, alcuni temi possono risultare approfondimenti, altri invece un punto di partenza per importanti progetti aziendali.

(C) Università Carlo Cattaneo LIUC | C.so Matteotti, 22 - 21053 Castellanza (VA) | Codice Fiscale e Partita IVA 02015300128